Famiglie con disabili: "Non lasciateci soli, i nostri figli hanno bisogno di un progetto di vita"

Esperienze speciali dom 02 ottobre 2022

Monteodorisio, Altri Comuni, Vasto I risultati di "Insieme un progetto di vita" targato Anfass con la messa in rete di tutti gli attori del territorio

Attualità di La Redazione
2min
 ©Vastoweb.com
©Vastoweb.com

VASTO. Un progetto innovativo come strumento per realizzare l'integrazione delle persone con disabilità a livello familiare, sociale, scolastico e lavorativo. 

16 i bambini e ragazzi in età evolutiva, tra i 5 e i 18 anni, cui è stato, per ciascuno di loro, individuato un percorso ad hoc sviluppato all'interno dei vari contesti di vita. 

Quest'ultimi, di fatto, rappresentano la rete di relazioni con cui le persone con disabilità, insieme alle proprie famiglie, interagiscono quotidianamente. 

Associazioni, istituzioni amministrative e scolastiche, sanità, e tutte le relative figure professionali impiegate, hanno "camminato", dunque, insieme, dal 23 dicembre 2021 al 30 settembre 2022, per rendere possibile quanto contemplato dalla legge 328 del 2000, relativo alle progettualità e alla realizzazione di una vita consapevole e dignitosa. 

Questo percorso si chiama "Insieme un progetto di vita" ed è stato concepito allo scopo di valorizzare il bagaglio esperienziale costruito negli anni da Anffas Vasto, e perciò promosso da quest'ultima. Finanziato, inoltre, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dalla Regione Abruzzo, ha messo in rete partner quali i Comuni di Vasto, Monteodorisio e Pollutri, le scuole superiori Mattei e Palizzi di Vasto, l'Istituto comprensivo di Monteodorisio e il consultorio familiare della Asl 2 Lanciano-Vasto- Chieti.

Ad intervenire nel corso dell'evento conclusivo che ha messo in luce strategie e risultati sono stati la dott.ssa Pamela Di Vincenzo - Project manager, la dott.ssa Tarantino Daniela - coordinatrice attività progettuali, la dott.ssa Catia Tinari - Educatrice con competenze pedagogiche, il dottor Luigi Gileno - Psicologo, la dott.ssa Gilda Muratori - Fisioterapista, la dott.ssa Gabriella Tarantino – Nutrizionista. 

Anche i genitori hanno raccontano la propria esperienza nell'associazione e nel progetto, tra cui Anna Luciani - mamma di Emanuele, Antonietta Zoppi - mamma dei gemelli Marco e Alessandro, Doriana Scistri - mamma di Sofia. A tracciatare la bontà dei risultati la dirigente scolastica dell'Itset Palizzi di Vasto Prof.ssa Nicoletta Del Re, la Prof.ssa Alessandra Travaglini – Ref.scolastico I.C. di Monteodorisio, la dott.ssa Michela Mancini - referente dell'assessorato alle Politiche sociali del Comune di Vasto, la dott.ssa Mariachiara Del Gianco - Assessore al sociale del Comune di Monteodorisio. 

Ha presenziato l'evento il sindaco di Vasto Francesco Menna.

Ad allietare il pomeriggio l'amato comico abruzzese Nduccio, sempre vicino e solidale, con la sua innata simpatia e sensibilità, all'Anffas di Vasto.

La dottoressa Lea Di Scipio, giornalista, ha moderato l'incontro. 

"Questa non deve essere la fine di un progetto, bensì l'inizio di un'attività rivoluzionaria nel nostro territorio. Le famiglie, alla luce dell'articolo 14 della 328, hanno il diritto di beneficiare dell'operato di queste reti virtuose e il cammino iniziato non deve interrompersi qui. Le famiglie non devono mai sentirsi sole". Così ha dichiarato Paola Mucciconi, presidente di Anffas Vasto. 

Galleria fotografica

Vastoweb.com Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 01/2009 del 9/01/2009 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Nicola Montuori

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Vastoweb.com. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione