"Potenziamento del Porto di Vasto, la Regione procede spedita"

Scalo nazionale gio 04 agosto 2022

Vasto Sigismondi: "Punta Penna volano per l'intero Abruzzo"

Politica di La Redazione
3min
Porto di Vasto ©Vastoweb
Porto di Vasto ©Vastoweb

VASTO. Nell’ambito delle attività svolte dall’amministrazione regionale e finalizzate al potenziamento del sistema portuale abruzzese, si è svolta questa mattina la Conferenza dei Servizi preliminare sul Progetto di Fattibilità Tecnico-Economica dell’intervento riguardante il potenziamento e la riqualificazione infrastrutturale diga foranea del porto di Vasto in località Punta Penna. 

"Un intervento che prevede un investimento complessivo di dodici milioni di euro, di fondi ministeriali, derivanti dal Programma Operativo Infrastrutture, di cui alla DGR 87/2020, che vede come Soggetto Attuatore il Servizio Regionale Infrastrutture del Dipartimento Infrastrutture e Trasporti – ha reso noto il sottosegretario con delega alle Infrastrutture Umberto D’Annuntiis -

Tale sensibile investimento va ad aggiungersi a tutta una serie di interventi già programmati e finanziati riguardanti l’infrastruttura portuale in località Punta Penna. La Regione Abruzzo, nell’ottica di una sinergica attività finalizzata allo sviluppo del sistema della portualità abruzzese, ha promosso, ed in parte già posto in essere, tutta una serie di attività finalizzate alla pianificazione, alla programmazione e al finanziamento di tutti quegli interventi strategici a favore dell’ampliamento e del potenziamento dei relativi hub portuali, tra cui quello in localita Punta Penna.

A tale risultato – ha proseguito D’Annuntiis - si aggiunge l’importante traguardo raggiunto da questa Giunta Regionale, relativo all’emendamento approvato in Conferenza Unificata Stato-Regioni, finalizzato all’inserimento del porto di Vasto nel sistema dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale. La genesi della suddetta proposta emendativa va ricondotta all’attività avviata dal Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio con la delibera di giunta n°180 del 04/04/2022; l’emendamento è già stato approvato anche al Senato e attende la conversione in legge entro il prossimo 15 agosto. L’emendamento riveste la finalità di garantire il superiore rango nazionale all’infrastruttura portuale vastese, con ampie possibilità di potenziamento e di finanziamento nel quadro dello sviluppo economico e produttivo del territorio abruzzese e interregionale interfacciato con l’intera Macroregione Adriatico-Ionica, stante la possibilità concreta di attingere a superiori linee di finanziamento.

A seguito della Conferenza si procederà con la gara di appalto per l’affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva, nonché della esecuzione degli interventi per il potenziamento e l’ampliamento dello salo marittimo che, senza ombra di dubbio, svolge un ruolo strategico nel trasporto via mare da e per l’adriatico.

L’obiettivo che la Regione Abruzzo si pone – ha concluso D’Annuntiis, che nell’occasione ringrazia il Comandante dell’Ufficio circondariale marittimo Stefano Varone per la attiva collaborazione - è quello di raggiungere l’Obbligazione Giuridicamente Vincolante entro la fine del 2022, per poi dare avvio alle relative attività nel corso dell’anno 2023 al fine di fornire concreto e tangibile riscontro ai territori e a tutte le attività industriali interessate".

“La Conferenza dei Servizi preliminare sul Progetto di Fattibilità Tecnico-Economica per l’attuazione delle previsioni del piano regolatore portuale di Vasto, svoltasi oggi nella sede della Regione Abruzzo a Pescara, rappresenta un passaggio importantissimo per il potenziamento dell’infrastruttura di Punta Penna. Potenziamento – ricordo - ottenuto grazie alla determinazione del presidente Marsilio e della sua Giunta che, dopo soli pochi mesi dall’insediamento, ha scelto di destinare 12 milioni di euro per interventi sulla diga foranea. In questi anni, grazie all’impegno del centrodestra, al porto di Vasto è stata dedicata una particolare attenzione, come mai accaduto in passato: oltre all’intervento oggetto dell’odierna conferenza, infatti, voglio menzionare anche i circa 8 milioni dei fondi Zes ottenuti dall’attuale Giunta regionale per il raddoppio del molo di levante e la definizione del tracciato dell’ultimo miglio nonché la predisposizione del relativo protocollo d’intesa tra Regione Abruzzo, RFI, commissario Zes, Comune di Vasto e Provincia di Chieti, in corso di approvazione. A tutti questi risultati si aggiunge il recentissimo riconoscimento, da parte del Parlamento, dell’infrastruttura di Punta Penna come porto nazionale, sempre su proposta della Regione Abruzzo. I porti rappresentano tasselli fondamentali per lo sviluppo economico e, dunque, l’impegno profuso fà sì che Punta Penna costituisca un prezioso volano non solo per l’area vastese ma per tutto l’Abruzzo” .

La nota del segretario regionale di FdI, Etelwardo Sigismondi. 


Vastoweb.com Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 01/2009 del 9/01/2009 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Nicola Montuori

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Vastoweb.com. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione